Bolzano, arrestato dopo una raffica di furti e ricettazione

BOLZANO. La squadra mobile della questura di Bolzano ha arrestato un cittadino camerunese di 29 anni (FJL le sue iniziali con le forze dell’ordine che non forniscono le generalità complete) con le accuse di furto aggravato, furto con strappo e ricettazione. L’ordinanza di custodia cautelare è stata richiesta dalla Procura di Bolzano. Vari gli episodi delittuosi che, secondo le indagini dei poliziotti, sarebbero responsabilità dell’africano.



Nella serata del 6 marzo, per esempio, avrebbe scippato una signora della borsa nel sottopassaggio di viale Trento. Diversi, invece, i furti aggravati commessi negli esercizi commerciali della città oltre alla ricettazione di prodotti rubati in alcune rapine registrate recentemente in città. E’ il caso di uno dei cellulari che l’indagato avrebbe venduto ad un cittadino afgano risultato poi rubato in una rapina ai danni di due donne in via Mendola lo scorso 4 gennaio. In quell’occasione furono sottratte le borse e i cellulari delle signore. Il telefono è stato poi spedito fuori confine dall’acquirente. Ancora in corso le indagini per individuare i responsabili materiali della rapina.

L’uomo, comunque, è stato condotto nella casa circondariale di via Dante a Bolzano dove si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Alan Conti