Auto abbandonate, furti e furgoni allacciati alla corrente: a Bolzano disagi nel parcheggio davanti al cimitero

BOLZANO. E’ molto critica la situazione del grande parcheggio davanti all’entrata del cimitero di Bolzano in via Maso della Pieve. E’ il risultato di un sopralluogo del consigliere di Circoscrizione ad Oltrisarco Angelo Liuzzi. “Continuano ad arrivarmi segnalazioni di forti disagi. Mi sono recato di persona documentando alcune situazioni che andrebbero risolte. Sugli stalli, per esempio, si trova un’automobile marca Fiat modello Punto completamente abbandonata e distrutta. Potrebbe essere stata rubata ad abbandonata per questo ho provveduto a segnalarla alle autorità competenti. Necessario rimuoverla il prima possibile”.



Il secondo motivo di disagio è legato alla presenza di alcuni mezzi utilizzati dai nomadi. C’è uno stazionamento fisso che disturba i residenti a tutte le ore con schiamazzi e litigi. Il proprietario del chiosco “Pizzeria Matteotti” ha confermato una situazione difficile con richieste continue di alimenti e bevande. Nei giorni scorsi ha lamentato pure il furto del suo monopattino ma questo risulta come un dato di cronaca a se stante sulla generale insicurezza dell’area”. Negli ultimi giorni l’attenzione è stata posta su un furgone rosso. “Ci raccontano che sia abitato ma, essendo privo di bagno, chi lo occupa espleta i propri bisogni all’esterno. Un lungo cavo usurato, coperto da nastro da pacchi, è stato inoltre utilizzato per collegare il furgone alla colonnina della corrente elettrica predisposta nell’area del lavaggio camper. Mi pare pericoloso. Ho chiesto se ne parli nelle prossime sedute di Circoscrizione”.

Alan Conti

Foto Angelo Liuzzi

 


Il video del giorno