Arriva la Milano-Sanremo: in prima linea Van Aert, Van del Poel, Alaphilippe

MILANO. La Milano-Sanremo è la prima vera classica dell’anno, la corsa che tutti possono vincere ma basta un solo attimo per perderla. I veri favoriti sono i velocisti ma il colpo di mano è sempre dietro l’angolo. I Capi, il Poggio e la Cipressa a ridosso del finale possono favorire la fantasia degli attaccanti, insomma c’è spazio per tutti.

I favoritissimi sono i fenomeni del momento: Van Aert, Van der Poel, Alaphilippe. Il belga è il vincitore in carica ed ha appena concluso la Tirreno-Adriatico in seconda posizione generale, vincendo la prima tappa in volata. Giusto per far capire quanto sia completo e faccia paura al resto del gruppo. L’olandese ha dimostrato anche lui di essere in condizione sulle coste italiane vincendo ben due tappe e il capolavoro nella tappa dei muri ne è la vera conferma. Alaphilippe ha già vinto la Classicissima di primavera, sa come si fa e potrebbe essere la carta da lontano della Deceunick, la quale può contare anche sullo spunto di Ballerini e Bennett, entrambi in un ottimo stato di forma. In caso di arrivo allo sprint potrebbe essere l’irlandese il vero candidato alla volata. In mezzo a tutti i velocisti è giusto menzionare Ganna che potrebbe tentare il colpo di mano nel finale, Pidcock che correrà all’attacco e Schachmann, fresco vincitore della Parigi-Nizza, che potrebbe provarci sul Poggio. Tra le sorprese è giusto considerare un po’ tutta la EF-Drapac che non ha un vero e proprio uomo-veloce ma tanti corridori con un buono spunto, i quali proveranno ad accendere la miccia e a fare la corsa dura. Segnaliamo Bissegger, Cort Nielsen e il nostro Bettiol.

I consigli per il Fantabike sono quelli di portare tutti gli uomini veloci che avete e pure quelli che potrebbero pescare il coniglio dal cilindro. Menzione particolare per Gilbert, il quale sogna da molto la classica ligure e quest’anno ci arriva senza avere gli occhi del plotone addosso.



 

BORSINO DEI FAVORITI SANREMO

***** Van Aert, Van der Poel, Alaphilippe
**** Ackermann, Laporte, Bennett, Ballerini, Demare, Ewan, Matthews
*** Sagan, Schachmann, Viviani, Nizzolo, Kristoff, Gaviria, Ganna, Pidcock
** Van Avermaet, Colbrelli, Gilbert, Bouhanni, Kragh Andersen, Bonifazio, Nibali, Stuyven, Trentin, Degenkolb
* Aranburu, Battaglin, Bissegger, Cort Nielsen, Kwiatkowski, Garcia Cortina

 

SCOMMESSE

Alcune possibili sorprese le abbiamo già citate, come Bonifazio che corre in casa, Gilbert che vuole entrare nella storia, Bettiol che arriva in sordina e può tentare il colpo di mano. Spulciamo però la startlist e cerchiamo qualche altro nome da consigliarvi: Vendrame non parte con i gradi da capitano, davanti a lui Van Avermaet e Naesen, ma in caso di arrivo allo sprint potrebbe essere lui l’uomo veloce. Un consiglio? Portatelo a Sanremo! Discorso simile per Mohoric: il capitano è Colbrelli ma, lui, senza i riflettori puntati addosso, potrebbe tentare di anticipare. La Wanty viene sempre presa poco in considerazione ma tra le sue fila compare Pasqualon, è lui l’uomo veloce alla ricerca di un piazzamento. “Cavallo pazzo” Simmons va portato, potrebbe prendere spunto da quanto fatto dal suo capitano Nibali e inventarsi qualcosa.

Team Fantabike 

Foto Instagram Milano Sanremo (Tissot)