Arcuri: “Nelle scuole italiane lo 0,15% dei contagi, gli istituti sono sicuri”

BOLZANO. In una lunga intervista al Corriere della Sera il commissario per la gestione dell’emergenza Covid Domenico Arcuri ha tracciato i prossimi orizzonti del Paese. “Chiariamo subito che siamo in un altro mondo rispetto alla situazione di marzo. Prima di tutto per una questione geografica: allora soffrì tantissimo solo una parte d’Italia mentre ora il contagio è molto più diffuso. Serviranno sempre più risposte differenziate secondo i territori ma con un coordinamento unico”.  C’è differenza anche nella circolazione del virus. “In primavera circolava negli ospedali e nelle residenze per anziani, oggi nell’80% dei casi è nelle case portato dai ragazzi. Oggi l’età media dei positivi è 40 anni, a marzo era 70. Eravamo secondi al mondo e ora siamo sedicesimi. Il 21 marzo c’erano 6.557 contagiati con 26.336 tamponi con una quota di positivi del 24,9% mentre giovedì scorso abbiamo avuto 8.804 positivi su 162.932 tampini con un a percentuale del 5,4%. Il 70% è asintomatico. Presto arriveremo a 200.000 tamponi al giorno e compreremo 10 milioni di test antigenici”.



Lo sguardo di Arcuri volge ai medici di base: “Vanno coinvolti di più e messi nelle condizioni di fare i test nelle case in piena sicurezza”. Chi viene assolto, invece, è il sistema scuola: “Oggi i contagi degli studenti sono lo 0,15% e dei docenti lo 0,32%. Siamo cinque volte sotto la media italiana. La scuola è oggi uno dei luoghi più protetti e abbiamo un budget di 461 milioni di euro”.

Importante fare il quadro sulle disponibilità delle terapie intensive: “Prima della crisi avevamo 5.179 posti in terapia intensiva, oggi con la distribuzione di 3.109 ventilatori dovremmo averne 8.288 invece ne contiamo 6.628. Ho chiesto alle regioni di chiarire quando saranno attrezzati i 1.600 che mancano. In ogni caso il massimo potenziale possibile è 9.588 posti e oggi abbiamo 870 persone in terapia intensiva: siamo al 10% e l’entropia è fortunatamente lontana”.

Alan Conti

CINQUANTA MASCHERINE A 3,75 EURO OGGI SU AMAZON