Alto Adige, incentivi dalla Provincia a osterie e bar ma solo nei piccoli paesi

BOLZANO. La Provincia di Bolzano sosterrà le osterie e i bar. Ma solo quelle di paese. Il consiglio provinciale ha approvato oggi una mozione presentata da Helmut Tauber dell’Svp per chiedere alla giunta di elaborare, assieme ai rappresentanti di interesse, disposizioni specifiche e mirate per aiutare questi locali sottoposti alla concorrenza di take away, fast food e ristoranti etnici. Concorrenza che, semmai, sarebbe più forte nelle città ma la Stella Alpina rivolge il suo sguardo solo ai piccoli comuni e frazioni. “Fenomeno uguale accade anche sul territorio urbano – specifica il consigliere provinciale Alessandro Urzì (Alto Adige nel cuore) – non capisco perché le città siano escluse”. Uguale il tenore dell’intervento di Sandro Repetto (Pd): “Invito a valutare anche le situazioni di via Torino o di Oltrisarco dove i piccoli esercenti devono anche fronteggiare la concorrenza dei centri commerciali”.

L’assessore competente Arnold Schuler ha provato a fare chiarezza: “Dobbiamo prevenire l’abbandono delle aree periferiche. Rispetto alle città nei paesi manca la massa critica rendendo la situazione differente”. La mozione, infine, è stata approvata con 20 sì, 9 no e 3 astensioni. (a.c.)


Condividi