Natale, oggi l’appello della Provincia di Bolzano a Roma: “Allentare i divieti”

BOLZANO. La Provincia di Bolzano proverà oggi a convincere Roma ad allentare le restrizioni per i giorni di Natale in Alto Adige. La giunta provinciale, in modo abbastanza compatto, ha rigettato il divieto di spostamento tra regioni e oggi in videoconferenza il presidente Arno Kompatscher e gli assessori Thomas Widmann ed Arnold Schuler lo ribadiranno al direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute Giovanni Rezza. Tra gli obiettivi anche il passaggio veloce dell’Alto Adige da zona arancione a zona gialla: cambio che interessa in modo particolare il settore turistico. Per farlo, però, non bastano le aspirazioni di alcune categorie perché, secondo i parametri, il territorio deve scendere in breve al 40% dei posti occupati in area medica per pazienti con Covid 19 (oggi è al 47%) e al 30% per quanto riguarda le terapie intensive (ora superano il 40%).



“Assurdo che non si possa andare a trovare i genitori anziani che abitano nel comune vicino altoatesino” le parole di Thomas Widmann. C’è anche chi non può andarli a trovare in comuni vicini fuori provincia in altre zone d’Italia: la limitazione non riguarda solo l’Alto Adige. Non a caso altre Regioni sono pronte ad affiancarsi alla Provincia di Bolzano nel rivedere quantomeno la rigidità di alcune deroghe.

Alan Conti

Foto Pexels