Fiutare il Covid, l’Asl altoatesina investe 150.000 euro sui cani molecolari

BOLZANO. Per individuare i contagiati da Covid 19 l’Azienda Sanitaria altoatesina ha deciso di puntare forte sul fiuto dei cani molecolari. L’Asl ha pubblicato la delibera con cui si impegna ad investire al massimo 150.000 euro con la Molecolar Dog Italy di Terlano. L’intenzione è quello di impiegare gli amici a quattro zampe all’ingresso di ospedali, scuole, stazioni ferroviarie e dei bus. I cani sarebbero in grado di individuare gli infetti fiutando il sudore tra il 98 e il 100% dei casi.



La speranza più grande è che gli animali riescano a scovare velocemente gli asintomatici così come già avviene all’aeroporto di Helsinki con i cani che fiutano una salviettina passata sul collo dei passeggeri. Nel caso l’unità cinofila si fermi si procede con il tampone rapido. (a.c.)

SMARTWATCH A 30 EURO OGGI SU AMAZON