Bolzano, Svp morbida sul caso “furbetti”: Schuler rimane assessore

BOLZANO. L’Svp ha deciso oggi le conseguenze per il caso dei politici con cariche istituzionali che hanno richiesto il bonus da 600 euro. L’esito più atteso era quello inerente la posizione di Arnold Schuler che perde la vicepresidenza della Provincia ma rimane assessore con tutte le sue competenze. Helmut Tauber, invece, dovrà lasciare la presidenza del comitato legislativo provinciale. Entrambi sono stati anche sospesi dal partito per la durata di un anno (quindi non potranno prendere parte al “parlamentino” di via Brennero e prendere decisioni). Riconosciuta, infine, l’innocenza di Gert Lanza con l’Svp che considera dimostrata la sua mancata conoscenza della richiesta del bonus. (a.c.)